20 anni dalla scomparsa di Ella Fitzgerald

0



Ella Fitzgerald, la grande jazz singer morta a 79 anni il 15 giungo del 1996, non era neanche consapevole dell’abilità e del virtuosismo di cui era capace.

Duecentocinquanta incisioni, dagli anni Trenta agli anni Ottanta, venticinque milioni di album venduti, che nel jazz rappresentano un primato, quattordici Grammy Award, una popolarità che ha varcato le soglie del mercato occidentale, un culto da collezionisti internazionali, una manna per i compositori che hanno avuto il privilegio di essere “vittime” della sua insaziabile curiosità: non solo George e Ira Gershwin, Cole Porter, Rodgers and Hart, Irving Berlin, Duke Ellington, Harold Arlen, Jerome Kern e Johnny Mercer, ai quali dedicò i suoi indispensabili “songbook”, ma anche W.C. Handy, Kurt Weill, Burt Bacharach, Lennon & McCartney, Stevie Wonder, Antonio Carlos Jobim, solo per citare alcuni nomi che hanno avuto il privilegio di far parte della monumentale produzione di un’artista geniale e infaticabile al punto da non rinunciare a nessun territorio musicale, dal pop alla canzone d’autore, dal blues al gospel, dal rhythm&blues alla bossa nova – sempre in chiave jazz, ma ora col senno di poi squisitamente in chiave Ella.

[wpdevart_facebook_comment]

Pin It on Pinterest

Share This