Liz Taylor avrebbe compiuto 85 anni

0



Avrebbe spento 85 candeline l’ultima diva del celebre mito di Hollywood, Liz Taylor, morta il 23 marzo 2011.  L’attrice inglese, statunitense d’adozione, divenne celebre nel mondo del cinema con il film “Un posto al sole” del 1951, recitando accanto all’amico Montgomery Clift. Negli anni successivi Taylor proseguì la sua ascesa interpretando ruoli ne “Il gigante” e “L’albero della vita”, film con cui conquistò la prima nomination all’Oscar. Ma il vero trionfo avvenne negli anni Sessanta con la conquista di due “statuette” come migliore attrice protagonista per la Venere in visone nel 1961 e Chi ha paura di Virginia Woolf? nel 1967.

BIOGRAFIA

Liz Taylor, all’anagrafe Elizabeth Rosemond Taylor, è nata il 27 febbraio 1932 a Hampstead Garden Suburn. Ha iniziato la carriera nel mondo dello spettacolo da bambina, ma da adolescente attraversò un periodo di crisi e fu grazie all’insistenza della madre che non lasciò il cinema. Nel 1948 partecipò il film Alto Tradimento, interpretando il ruolo di una debuttante ventunenne che sposa, senza saperlo, una spia comunista. Un ruolo elogiato dalla critica che definì Taylor una delle attrici più promettenti di Hollywood. Nello stesso anno vestì i panni di Angela Vickers nel film Un posto al sole, uscito poi nel 1951. Da qui iniziò per lei una carriera in ascesa che raggiunge il culmine negli anni Sessanta con la conquista di due “statuette” come migliore attrice protagonista per la Venere in visone nel 1961 e Chi ha paura di Virginia Woolf? nel 1967.

 

[wpdevart_facebook_comment]

Pin It on Pinterest

Share This